REGOLAMENTO per l’attività di FORMAZIONE

PREMESSA

Ai lavoratori dipendenti da aziende agricole private, singole e/o associate, Enti o aziende pubbliche che sono tenute all'applicazione del CCNL e del CPL per gli operai agricoli e florovivaisti viene corrisposta dal CIMI

un'integrazione economica per malattia, infortunio, maternità, premi di studio, morte, matrimonio e nascita.

Il Cimi cerca inoltre di assicurare agli stessi soggetti un’adeguata formazione professionale, anche con la partecipazione a Corsi di abilitazione per obblighi previsti dalla legge.

Per fare fronte agli oneri derivanti da quanto sopra, verranno utilizzati i proventi affluiti sull'apposito fondo in ragione e nella misura di quanto stabilito dall'art.28 del vigente CPL di Siracusa e versati dalle aziende agricole che assumono manodopera agricola nell’ambito della provincia di Siracusa.

Questo regolamento intende tracciare le linee guida delle procedure da seguire per la selezione dei soggetti da formare e dei Corsi da organizzare.

ART.1
(individuazione esigenze formative)

Il Comitato di gestione CIMI, sentite le Organizzazioni ed i Sindacati di riferimento, individuano annualmente in sede di bilancio preventivo, le proposte formative più rispondenti alle esigenze delle aziende e degli operai, dando priorità ai Corsi di formazione ed abilitazione imposti da obblighi di legge. Tali previsioni potranno, comunque, essere modificate in corso d’anno se sopraggiungeranno nuove e più impellenti esigenze.

ART.2
 (modalità di accesso ai Corsi)

L’istanza per accedere ai Corsi di formazione ed abilitazione è presentata al CIMI-EBAT, a mezzo raccomandata A/R, brevi manu o mezzo PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.dalle aziende agricole della provincia di Siracusa che sono in regola con il versamento dei contributi ed eventualmente, delle rate di dilazione. Nell’istanza, le aziende dovranno indicare i nominativi e le qualifiche degli operai che intendono formare.

I destinatari delle attività formative sono:

- lavoratori in costanza di rapporto di lavoro;

- lavoratori che hanno presentato istanza di riassunzione presso le aziende ai sensi dell’art.6 del CPL.

ART.3
(selezione dei beneficiari)

Il CIMI-EBAT verificherà la regolarità contributiva delle aziende agricole che hanno presentato istanza e, nei limiti delle somme iscritte in bilancio annualmente, organizzerà Corsi di formazione e abilitazione con calendari che saranno comunicati agli aventi diritto.

 ART.4
(modalità di svolgimento dell’attività formativa)

Il CIMI-EBAT affiderà l’attività formativa esclusivamente ad Enti di formazione accreditati e abilitati a norma di legge, con i quali sottoscriverà accordi di collaborazione per lo svolgimento dei Corsi individuati dal Comitato di gestione CIMI.

Per lo svolgimento dell’attività pratica, il CIMI-EBAT individuerà, di concerto con l’Ente di Formazione, i luoghi adatti alla finalità formativa messi a disposizione dalle aziende agricole che intenderanno collaborare.

Le aziende parteciperanno ai costi della formazione retribuendo agli operai le ore di formazione effettivamente svolte.

ART.5
(Individuazione Corsi di Formazione)

il Comitato di Gestione del CIMI-EBAT individua i seguenti percorsi formativi:

- Corsi per TRATTORISTI

Il comma 3 dell’art. 73 Dlgs 81/08 obbliga al possesso del patentino chiunque utilizzi trattori agricoli o forestali. Il patentino attesta di aver ricevuto la formazione per l’uso di tali attrezzature in sicurezza.

L’accordo stato-regioni del 22 febbraio 2012 ha indicato le modalità con cui deve essere erogata la formazione e chi sono i soggetti che devono seguire il corso.

L’accordo suddivide il corso di formazione per i trattoristi in 3 moduli, per una durata complessiva tra 8 e 13 ore:

  • Modulo giuridico: normativa sulla sicurezza sul lavoro e sull’uso delle attrezzature di lavoro (1ora).
  • Modulo tecnico: tipologie di trattori; componenti e dispositivi di comando e di sicurezza; controlli da effettuare; DPI; modalità di utilizzo in sicurezza e tipologie di rischi presenti (2 ore).
  • Due moduli pratici (trattori a ruote e trattori a cingoli) di 5 ore ciascuno.

Al termine di ogni modulo si dovrà sostenere e superare un esame di verifica. La formazione andrà poi rinnovata ogni 5 anni con un corso della durata minima di 4 ore.

 

- CORSI PER ALIMENTARISTI (EX LIBRETTO SANITARIO)

La formazione è svolta secondo la normativa di settore Decreto 31 maggio del 2007 della Regione Sicilia Assessorato della Sanità e consente, previo superamento della prova di profitto, di conseguire l’attestato individuale di formazione che sostituisce il libretto di idoneità sanitaria, abolito dall’articolo 12 della Legge regionale n°5 del 2005.

Si precisa che le attività del settore alimentarista possono essere sinteticamente classificate in tre livelli decrescenti di rischio:

Categoria A - rischio elevato (attività che comportano manipolazione di alimenti deteriorabili, nelle fasi di produzione, preparazione, cottura e confezionamento);

Categoria B - rischio medio (attività che comportano manipolazione di alimenti confezionati o sfusi non deteriorabili o alla relativa sola somministrazione e vendita);

Categoria C - rischio basso (attività che non comportano un contatto diretto con i prodotti alimentari): sono esclusi dall'obbligo formativo, sostitutivo del libretto di idoneità sanitaria, gli addetti che non manipolano direttamente i prodotti alimentari, quali gli addetti al trasporto di alimenti non deperibili e confezionati, i tabaccai, i farmacisti, gli insegnanti che assistono la ristorazione scolastica, il personale degli asili e scuole materne che non manipola alimenti.

Classificazione delle attività. Si prevedono due tipologie di corsi di formazione:

Corso di Qualifica Rischio Alto, di dodici ore, destinato a tutti gli operatori che espletano attività di cui alla categoria A e che richiedono per la prima volta l'attestato di formazione;

Corso di Qualifica Rischio Medio, di otto ore, destinato a tutti gli operatori che espletano attività di cui alla categoria B e che richiedono per la prima volta l'attestato di formazione;

Corso di Richiamo di sei ore destinato a tutti gli operatori che espletano attività di cui alle categorie A e B (rischio alto-medio) e che sono già in possesso di un idoneo attestato di formazione scaduto.

Validità. La validità temporale dell'attestato di formazione è fissata in due anni. Allo scadere dei due anni l'alimentarista è tenuto a rinnovare l'attestato di formazione con la partecipazione ad un corso di richiamo della durata di sei ore.

- CORSI OBBLIGATORI PER LA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO AI SENSI DEL D.lgs n.81/2008 e succ. modif. ed integr.

- CORSI PER PATENTINO PRODOTTI FITOSANITARI

- CORSI PER POTATORI

La potatura è un’attività che sconfina nel regno dell’arte, per la quantità di attenzioni, accorgimenti e impegno di cui necessita. Un corso intensivo di 12 ore sarà dedicato ad approfondire scopi, tempi e modi della potatura per poter formare operai agricoli capaci di svolgere con professionalità un’importante fase lavorativa di un’azienda agricola.

INFORMAZIONI

Per informazioni, gli interessati dovranno rivolgersi direttamente alla segreteria dell’Ente nella sede legale di Via Tevere n.64 a Siracusa.

Il Comitato di Gestione

Attachments:
Download this file (MODELLO ISTANZA CORSI VISITE.pdf)MODELLO ISTANZA CORSI VISITE.pdf[ ]188 kB